motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
IL SEGRETARIO E IL PRINCIPE
studi sulla letteratura italiana del Rinascimento
Il nodo segretario e principe è il filo conduttore del volume, non solo nel taglio cronologico dal secondo Quattrocento a tutto il Cinquecento, ma per l'interesse metodologico e la prospettiva particolare in cui vengono letti i testi notissimi come le Stanze e l'Orfeo del Poliziano e testi meno noti di autori a lungo dimenticati come il Capra, il Beanziano, lo stesso Guazzo, l'Ingegneri.
Uno scavo approfondito di generi esemplari, istitutio e laudatio, si accompagna a una ferma attenzione ad aspetti tra i più rilevanti della letteratura di corte: la 'formazione', le 'maniere', il comportamento dell'ambasciatore e del segretario; il discorso sulla donna; l'"arte delle imprese", nuova grammatica generale dell'immagine e dei suoi statuti teorico-linguistici e luogo di incrocio e di scontro del dibattito su "parola" e "segno"; il rapporto fra retorica e politica; l'"idea" e l'"arte del dialogo"; la conversazione che la corte comunica all'accademia e la rappresentazione che prelude alla visione figurativa e scenica del Barocco.


PREMESSA

Gli undici studi qui raccolti sono nati in tempi e occasioni diverse. Maestri e amici autorevoli mi hanno convinto - o forse io ho voluto credere - che un filo conduttore li lega e li unifica, non solo nel taglio cronologico, che segue uno dei nodi cruciali tra il secondo Quattrocento e tutto il Cinquecento, ma per l'interesse metodologico e la prospettiva particolare in cui vengono letti testi come le Stanze e l'Orfeo del Poliziano e testi meno noti, latini e volgari, in poesia e in prosa, rime e trattati, di autori a lungo dimenticati come il Capra, il Beanziano, lo stesso Guazzo, l'Ingegneri.
Il titolo, che scorrendo l'indice finale risulta subito giustificato, deriva dalla condizione comune agli scrittori presi in esame, tutti segretari di principi, e intende, anche, proporre, o riproporre, l'endiadi più rilevata della letteratura di corte. Endiadi, come avvenuta risoluzione di un'antitesi originaria, che si inscrive in un progatto di studi aperto ancora e operante, sulla società di corte in Antico Regime.
[..]
INDICE

1. Poliziano, le Stanze e la corte

2. Dalla Favola di Orfeo alla Festa de lauro

3. Ambasciatore e Principe: l'institutio legati di Ermolao Barbaro

4. Le Istituzioni di Mario Equicola: dall'institutio principis alla formazione del segretario

5. Il Capra, i classici e la donne

6. Ritratto e maniera nelle Rime di Agostino Beaziano

7. Paolo Giovio e l'"arte delle imprese"

8. Sui gigli d'oro di Annibal Caro

9. Retorica e politica nel secondo Cinquecento

10. Il segretario tra Corte e Accademia: i Dialoghi piacevoli di Stefano Guazzo

11. Angelo Ingegneri: il segretario tra "poesia rappresentativa" e institutio scenica

Notizia bibliografica

Indice dei nomi




Maria Luisa Doglio

IL SEGRETARIO E IL PRINCIPE

editore DELL'ORSO
edizione 1993
pagine 184
formato 17x24
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
a richiesta

16.00 €
12.80 €

ISBN : 88-7694-117-7
EAN :

©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com