motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
TEMPI GRASSI TEMPI MAGRI
Percorsi etnografici
INTRODUZIONE

1. Tradizione e società contemporanea

Ricerche sul terreno dell'Italia nord-occidentale e della Provenza, indagini specifiche in un'area dei Pirenei dove ancora si può assistere ad un complesso rito carnevalesco caratterizzato dalla presenza dell'orso e dell'uomo selvatico e in Sicilia dove si praticano alcuni riti della settimana santa di impianto carnevalesco, mi hanno permesso di documentare ed analizzare complessi sistemi rituali ancora attivi o presenti nella memoria orale, gestuale e scritta. I frutti decennali di questa esperienza costituiscono pure un osservatorio privilegiato, utile per affrontare una prima lettura della presenza e dell'agire della tradizione nella società italiana contemporanea.
Per altri versi questi frutti rappresentano pure il vissuto di chi scrive per cui ricostruire questo percorso significa interpretare, in qualche modo, un progetto personale, una ricerca soggettiva, un punto di vista in cui l'oggettività dei fatti osservati sul terreno necessariamente si interpola con i tratti efettivi personali. Come direbbe Pietro Clemente, che a questa osservazione mi ha stimolato con la sua acuta e autobiografica analisi relativa ai tumultuosi mutamenti della società italiana nel corso degli ultimi cinquant'anni, il bilancio antropologico corrisponde a quello della nostra vita.
Per condurre quest'analisi farò ricorso al concetto di tempo che, generalmente, viene da un lato connesso al mondo contadino e in questo caso abbiamo un ritmo che riconosciamo come naturale, tradizionale, ciclico, ripetitivo, qualitativo, dall'altro lato viene connesso a quello urbano definito moderno che si presenta come cronometrico, lineare, parcellizzato, non qualitativo. Nel primo caso il tempo fa riferimento ad un mondo di tradizione orale, nel secondo ad un contesto caratterizzato essenzialmente dalla scrittura.
[..]

INDICE

PRESENTAZIONE di Jean Poirier
INTRODUZIONE

Prima parte
LE CAMPAGNE SELVAGGE: UOMINI E ANIMALI

1. Animali mitici e tempo contadino
2. Tempo dell'oralità, tempo della scrittura. Il caso Sampeyre
3. Dal disordine all'ordine. Controllo politico e modelli religiosi in due ciabre di un paese di Langa
4. Con-dividere la sposa. Il giorno delle nozze
5. Le frontiere del rito. Confini matrimoniali e carnevaleschi
6. Famiglie delle Langhe e donne del sud

Seconda parte
IMMAGINI DELLA FESTA

7. Piemonte. Cent'anni dopo
8. Giuseppe Cesare Pola Falletti-Villafalletto. Un magistrato nei reami dei folli

Terza parte
FESTE E LUOGHI

9. Il calendario rituale del Piemonte contadino. Fonti e ricerche
10. Il calendario festivo del popolo delle colline
11. Il tempo della festa
12. La trasmissione del sapere tradizionale fra generazioni. Il caso di un Carnevale alpino
13. Profano e religioso nele badie della montagna cuneese
14. Spadonari e associazioni giovanili. Il caso di Venaus
15. Una danza d'inizio anno in Provenza
16. La battaglia delle regine
17. Il pane e la festa

Quarta parte
ARCHIVI DELLA MEMORIA

18. Brevi cenni sulla famosa Badia di Sambuco nell'occasione di feste patronali
(don Giovanni Gorzegno)
19. "Ai tempi della nostra gioventù)
(Ostilia Elleon)
20. "Barzelete degli anziani d'una volta di S. Magno di Celle Macra"
(Caterina Bianco)
21. Cantare la tradizione
(Pasqualina e Matilde Balbo)

RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI





Piercarlo Grimaldi

TEMPI GRASSI TEMPI MAGRI

editore OMEGA
edizione 1996
pagine 356
formato 15x21
brossura
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

26.00 €
26.00 €

ISBN :
EAN :

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com