motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
LA VENARIA REALE
Palazzo
Di Piacere, e di Caccia, Ideato
Dall'Altezza Reale di
Carlo Emanuele II
Duca di Savoia, Re di Cipro & c.
Disegnato, e descritto dal Conte
Amedeo di Castellamonte
L'Anno 1672


INCISIONI REALIZZATE DA
G. TASNIÈRE
PREFAZIONE DI
ANDREINA GRISERI
RISTAMPA ANASTATICA DELL'EDIZIONE DI BARTOLOMEO ZAPATTA, TORINO 1674
FORMATO 20x28
PAGINE 288
CARTA AVORIATA
FABRIANO GR. 120
TAVOLE RIPIEGATE FUORI TESTO
LEGATURA IN VERA PELLE DI SPACCATO DI CAPRA CON NERVI E FREGI IN ORO

Il volume, una delle più prestigiose iniziative editoriali del '600 torinese, descrive minuziosamente la magnifica Reggia, nei suoi aspetti storici, artistici e di costume. A magnifico corredo iconografico, le tavole incise dal Tasnière, qui riprodotte nella complessa foliazione originale.
Dopo l'ampia introduzione di Andreina Griseri, viene presentata in ristampa anastatica l'edizione di Bartolomeo Zapatta, a Torino nel 1674. Le decine e decine di incisione ripiegate con tavole fuori testo e la legatura in vera pelle con nervi e fregi in oro rendono questo volume un vero e proprio oggetto d'arte tipografica.


NEI SENTIERI APERTI DALLA MERAVIGLIA

Per Versailles, per la Venaria, un ritratto nel libro antico e moderno
Arrivato a Versailles l'8 maggio 1668, «di buonissima ora», con il conte di Sainte Mesme, e «con una muta di madame» e gentiluomini, curioso viaggiatore diplomatico il Magalotti scriveva a Cosimo de' Medici una sua prima lettera, e centrava con occhi di lince la meraviglia e il lievito di quell'universo: « il genio del re e la forza del danaro hanno riportata una bella vittoria della natura, avendo reso un luogo abile a dilettare ogni gusto e ogni mente, per ripiena che sia di vaghe e dilettevoli idee».
Nelle stanze dorate quel diario annoterà le filigrane e i paramenti di tafetà alla chinese, damaschi e argenti, lustri di cristallo senza fine, arazzi, marmi e porcellane a piramidi, torceri e mobili ricchissimi in arabeschi, alla pari dei ricami per le alcove, tra i ritratti reali e quelli della marchesa di Montespan e della duchessa di la Vallière, ma con snobismo deciso avvertiva: «del palazzo non mi metto a fare descrizione, perché richiederebbe scrittura infinita senza profitto uguale alla fatica del leggerla, tanto più che m'è stato detto trovarsi un libro». Era la Description, stampata nel 1667, autentico capostipite delle guide preziose che avrebbero accompagnato i viaggiatori in quelle isole incantate.
E così per la Reggia della Venaria Reale, progettata dal 1658. Entra nell'edizione stupenda, Venaria Reale/Palazzo di Piacere, e di Caccia, Ideato/ Dall'Altezza Reale di/ Carlo Emanuele II/ Duca di Savoia, Re di Cipro & c. / Disegnato, e descritto dal Conte / Amedeo di Castellamonte. / L'Anno 1672., illustrata in figure incise come una lanterna magica, la stessa che abbiamo tra le mani, firmata dal conte Amedeo di Castellamonte « di Casa lì 20. Decembre 1672.», nella dedica a Maria Giovanna Battista di Nemours; avviata alle stampe In Torino Per Bartolomeo Zapatta 1674, era conclusa per la seconda parte del 1679, dopo lo stacco per la morte del Duca. Il progetto era stato ideato da lui, Carlo Emanuele II, per presentare il Palazzo di Piacere e di Caccia, e lo voleva disegnato e descritto nel suo libro parlante dal suo architetto. Era così « venuta la relatione più essatta, più veridica, e più pontuale», in stile «Istorico e Famigliare», con le immagini moltiplicate in sessantasei tavole incise in settanta rami, commentate con i motti arguti del conte Emanuele Tesauro, principe della metafora e regista eccentrico.
[..]
ANDREINA GRISERI




Amedeo di Castellamonte

LA VENARIA REALE

editore L'ARTISTICA
edizione 2004
pagine 288
formato 20x28
legatura in vera pelle spaccato di capra con nervi e fregi in oro; con numerose tavole litografiche b/n 36x29
tempo medio evasione ordine
ESAURITO

400.00 €
400.00 €

ISBN : 88-7320-109-1
EAN :

 
©1999-2021 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com