motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
VIAGGIO IN AMERICA
Tradotto in Italia per la prima volta.

Nell'aprile del 1791 Chateaubriand parte per l'America alla ricerca del mitico passaggio a nord-ovest. La devozione per la patria lo farà rientrare a dicembre, ma da allora tutte le sue opere risentiranno inevitabilmente delle esperienze maturate nel Nuovo Mondo. Dopo molti anni, nel 1827, l'autore pubblica questo Voyage, diario dilatato in mille approfondimenti, la cui vera originalità è proprio l'animo di un grande romantico che, tra l'ironico e il polemico, fa di continuo capolino con osservazioni di sorprendente attualità. Quella terra senza passato e senza monumenti, dalla vegetazione grandiosa e dalle solitudini immense, non è infatti che lo spunto per un divagare politico e sociale non privo di taglienti critiche sui costumi europei.


PRESENTAZIONE
di Ada Corneri

Si inizia in bassa marea, quasi incagliati tra avvertenze, prefazioni corpose quanto un trattato enciclopedico e ulteriori introduzioni esplicative. Poi però si prende veramente il largo, dilatando lo spazio fisico per approdare a una natura incontaminata facente ormai parte di un passato piú che remoto.
La prima originаlità del Voyage en Amérique che ci permette di leggere uno Chateaubriand per molti versi insolito, è che non siamo di fronte a un romanzo, ma a una cronaca talmente puntigliosa da sembrare vera in quasi tutte le sue parti. Ma forse anche cronaca rientra in un genere che non soddisfa il nostro intento catalogatore per questi appunti, questi frammenti, quasi un mosaico talvolta disorganico, frutto di dichiarati prestiti e proprie rielaborazioni.
Sarebbe troppo semplice, se pur in parte giustificato, legare il testo al tema classico del viaggio e dell'esotismo, caro all'epoca romantica. Il giovane e curioso esploratore che s'imbarca nel 1791 per l'America ha perso molto della sua incantata semplicità quando nel 1827, uomo politico e grande scrittore suo malgrado, pubblicherà le sue note, piú volte corrette e ampliate. E un uomo maturo che arricchisce le sue tumultuose esperienze con riflessioni piú pacate .
Quando in chiusura prenderà le proprie distanze storiche da quanto anni prima osservato, l'autore, in virtú di questo inconsapevole espediente, viene a farsi per noi arcora piú contemporaneo. Colui che modestamente si colloca tra quanti hanno viaggiato senza nulla apportare al progresso delle scienze, cosa racconta in fondo, che piú moderni studiosi non ci abbiano già detto? Forse nulla, ma che importa. L'interesse odierno parte già proprio dal suo considerarsi l'ultimo storico di razze in estinzione, e da quel coinvolgimento emotivo che ci fa accogliere tante descrizioni con ingenuo stupore.
[..]
INDICE

Presentazione di Ada Corneri
Avvertenze all'edizione del 1827
Prefazione
Introduzione
Viaggio in America
Scoria Naturale
Costumi dei selvaggi
Raccolti - Feste
Estrazione dello Zucchero d'Acero
Pesca - Danze - Giochi
Anno - Suddivisione del tempo
Calendario naturale
Medicina
Lingue indiane
Caccia
Guerra
Religione
Sistema di governo
Stato Attuale dei Selvaggi
dell'America Settentrionale
Conclusione
Fine del viaggio
Note del curatore
Biografia dell'Autore




Francois de Chateaubriand - a cura di Ada Corneri

VIAGGIO IN AMERICA

editore PINTORE
edizione 2007
pagine 352
formato 14x22
brossura con alette
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
12.00 €

ISBN : 978-88-87804-30-0
EAN : 9788887804300

 
©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com