motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
MONSU' PINGON
romanzo storico (1574)

Monsù Pingon

è il titolo del romanzo più noto, forse il più riuscito, il suo capolavoro, che prende ad argomento gli avvenimenti drammatici del 1574.
Gramegna "ci rivela i complicati intrighi che fecero morir di veleno la Duchessa Margherita, moglie di Emanuele Filiberto. Giuco segreto e misterioso: in primo piano poche e grandi figure, delineate sommariamente: con abbondanza e continuità di particolari appaiono invece gli orditori del delittuoso retroscena. Il referendario barone Filiberto Pingone, maniaco collezionista di anticaglie, tiene - senza saperlo - le file del complotto dell'Ambasciatore di Spagna ed è il Don Abbondio del libro (Arrigo Cajumi)".
Per Annibale Brosio si tratta del più spassoso, del più divertente, del più vivo tra tutti i romanzi gramegnani; pervaso da un interesse immenso, che non sminuisce mai. In una Torino ancora di modesta capienza, ma tutta invasa da un fervore d'opere lievitanti la grandezza futura, vivono operano amano odiano uccidono e si sublimano i molti personaggi delle complesse vicende.

AVVERTENZA

Questo Monsù Pingon apparve per la prima volta nel 1906, quasi contemporaneamente a Dragoni Azzurri.
Erano i due primi romanzi di luigi Gramegna, e restarono i più amati dal pubblico, forse per la vastità dell'intreccio storico, la fantasiosità fascinosa dello svolgimento, per la carica di simpatia umana impressa ai principali protagonisti, forse anche per l'intrinseco interesse dei due rispettivi periodi, denominati dalle grandi figure di sovrani che furono Emanuele filiberto e Vittorio Amedeo II.
Esauritasi al prima edizione del lattes, Monsù Pingon fu ristampato soltanto nel 1925, in due volumi, sempre a Torino, per i tipi di Alberto Giani.
Il popolare capolavoro ora torna al pubblico in una edizione più curata sia per la correzione del testo, sia per l'aggiunta di illustrazioni e note storiche, ritenute opportune per la miglior comprensione degli avvenimenti narrati, delle più ampie vicende storiche in cui i particolari episodi si inquadrano, dell'ambiente, degli usi dell'epoca, del carattere e delle reale figura storica dei personaggi.
Per quanto possibile è stata uniformata la grafia di certi nomi propri; per i termini dialettali attenendosi alla lezione classica.

Torino, febbraio 1961
L'EDITORE





Luigi Gramegna

MONSU' PINGON

editore VIGLONGO
edizione 1978
pagine 520
formato 15x22
rilegato con sovracoperta colori
tempo medio evasione ordine
2 giorni

20.00 €
18.00 €

ISBN :
EAN :

©1999-2022 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Cell +39 3490876581
Spedizioni corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
ebussi50@gmail.com