motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autorinotizie2014 Promozioni
Alcune proposte
6 Antonio ASTESANO
A - B - C - D - E - F - G - H - I - J - K - L - M - N - O - P - Q - R - S - T - U - V - W - X - Y - Z home page
 

Antonio Astesano
nacque a Villanova d’Asti nel 1412, da una nobile famiglia astigiana, legata ai guelfi Solari, emigrata a Villanova dove assunse il cognome di Astesana. Il padre era notaio, ma anche insegnante di grammatica latina ed agrimensore. Il trasferimento della famiglia va fatto probabilmente risalire a dopo il 1339, anno della cacciata dei Solari della città ad opera dei De Castello.
All’età di 15 anni Antonio fu mandato a Trino Vercellese, a studiare gli autori latini col maestro Simone Tronzano. Successivamente, nel 1429, andò a Pavia per studiare medicina, ma frequentò grandi umanisti quali Lorenzo valla e Maffeo Vegio, dai quali conobbe le opere dei grandi scrittori latini ed i filosofi antichi. La peste del 1431 lo indusse a fuggire prima a Genova, dove visse facendo il precettore, poi a Savona, Mondovì e Savigliano, da dove tornò a Villanova nel 1431.
Dopo un periodo di insegnamento ad Asti, fu chiamato a Pavia come docente di autori classici: Nel 1447, quando da Asti transitò Carlo d’Angiò, Astesano gli dedicò una composizione poetica e il re lo nominò capitano del castello di Monte Rainero, guarnigione della città. Fu poi in Francia, al seguito di Carlo d’Angiò, almeno sino al 1453 e morì verso il 1463.
La sua opera principale è il "Carmen de varietate fortunae, sive de vita sua et gestis civium astensium" (Sull’instabilità della fortuna ossia sulla sua vita e sulle gesta dei cittadini astesi), poema in distici elegiaci latini, in sei libri, che narra i fatti della vita dell’Astesano e le vicende della città di Asti sino al 1339, anno della cacciata dei Solari.
Tra le altre opere minori, conservate in un codice della biblioteca di Grenoble, ricordiamo "De origine et de vario regime civitatis mediolani", elegie latine, e i poemi "De re funerea" e "De admirabili candide crucis apparitione apud Baionam".

a cura di
Aldo Gamba


SULL'INSTABILITA' DELLA FORTUNA
ossia sulla sua vita e sulle gesta dei cittadini astesi
ed. PLATANO - 1999
pp. 208 - formato 21x29,7
copertina plastificata
29.50 € -
©1999-2019 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com