motore di ricerca
Diventa Fan su Facebook
cataloghi novità - Piemonte - Monferrato - Asticataloghi editorischede autoriservizio segnalazione novità2014 Promozioni
Alcune proposte

IL GOTICO
Arte in Piemonte - volume 2




ARTE IN PIEMONTE


Un'occasione imperdibile per conoscere l'arte piemontese dall'età romana al periodo contemporaneo, in un'opera completa, aggiornata e ricchissima di splendide immagini.

La collana Arte in Piemonte costituisce un'inedita ed esaustiva ricognizione del paesaggio artistico ed architettonico sviluppatosi regionalmente dal periodo romano fino all'età contemporanea. I testi curati con la collaborazione di altri esperti da Enrica Pagella - dirigente del Museo Civico d'Arte di Torino - sono una preziosa occasione per esplorare a fondo un panorama culturale sapido e vivace ancorché spesso poco noto, ma proprio per questo ricco di tesori tutti da scoprire. Pagine dal carattere brillantemente divulgativo quanto approfondito, corredate da uno straordinario apparato iconografico appositamente realizzato per un'opera in più volumi che soddisferà tutti gli appassionati del bello.


PUBBLICATI
vol. 1 ANTICHITA' E MEDIOEVO
vol. 2 IL GOTICO
vol. 3 IL RINASCIMENTO
vol. 4 IL BAROCCO
vol. 5 L'OTTOCENTO
vol. 6 IL NOVECENTO

 

INTRODUZIONE

Il titolo di questo secondo volume di "Arte in Piemonte" richiede una breve precisazione. L'itinerario copre un arco cronologico che va all'incirca dal 1180, data probabile della prima fase costruttiva di Santa Maria di Vezzolano, fino alla seconda metà del Quattrocento, quando la supremazia dei modelli francesi e lombardi si intreccia alle suggestioni del nuovo linguaggio maturato nelle Fiandre, con il suo sottile umanesimo e il suo nuovo interesse per la realtà.
Tre secoli per i quali è lecito parlare di "Gotico" solo se lo schema interpretativo viene assunto come strumento per seguire lo sviluppo di linguaggi diversificati e compositi, fioriti all'interno di un assetto geografico, istituzionale e politico anch'esso fortemente disomogeneo.
I primi chiari segni di omaggio ai modelli francesi che ritroviamo, in scultura, a Vezzolano e a Vercelli, si scontrano con le resistenze di una tradizione padana assestatasi nel corso del XII secolo e approdano, nel Trecento, ai toni cortesi divulgativi dai maestri degli altari aostani e dai frescanti attivi nel biellesi e nel saluzzese. Con Giacomo Jaquerio i territori del Piemonte e della Savoia si aprono al gotico internazionale e al suo peculiare intreccio di eleganza sofisticata e di gusto per il dato reale, destinato a una lunga e articolata fortuna soprattutto sul versante occidentale. Su questo si innestano le esperienze di artisti di formazione oltramontana, dalle maestranze attive nel Trecento per la cattedrale di Asti, allo scultore della Madonna della collegiata di Chieri - forse da identificare con Jean de Prindall - fino al pittore-miniatore di cultura franco-borgognona Antoine de Lonhy.
Rappresentare in maniera estesa ed esaustiva la densità e le innumerevoli diramazioni territoriali di questa produzione figurativa non poteva naturalmente essere l'obbiettivo di un volume di taglio divulgativo come questo. Piuttosto, si è cercato di enucleare alcuni temi-chiave che, intersecandosi, potessero restituirne un'immagine quanto più possibile articolata: emergono alcuni luoghi, alcune grandi figure di committenti ed artisti, una realtà molto variegata di tecniche e di materiali, e infine l'apporto di opere venute da lontano, destinate a lasciare un segno importante anche nella formazione degli artisti attivi all'inizio del Cinquecento.
 
Un opera straordinariamente accurata che illustra le massime realizzazioni dell'arte gotica in Piemonte - dai superbi cicli d' affreschi nel castello della Manta all'incomparabile maestria di Giacomo Jaquerio - analizzate con stile brillantemente divulgativo e corredate da un apparato iconografico d'eccezione. Pagine emozionanti nelle quali ai capolavori riconosciuti sono affiancati gioielli pressoché ignoti o da poco scoperti, in un compendio semplicemente imperdibile.

INDICE


INTRODUZIONE

LE VIE DEL GOTICO
I cantieri del primo Duecento
Il cardinale Guala Bicchieri committente e collezionista
Una capitale gotica: Vercelli
Scultura dipinta

LA CITTA' E LE CORTI
Una città internazionale: Asti
Pittura del Trecento in Piemonte
Castelli e arte di corte: i conti di Savoia e i principi d'Acaja
Sviluppi dell'architettura
Jaquerio e il gotico internazionale
I miniatori di Amedeo VIII: Jean Bapteur e Péronet Lamy

CULTURE DELL'UMANESIMO

La tradizione jaqueriana
Artisti forestieri e culture confinanti
Il Piemonte e le Fiandre

Bibliografia

Indice dei nomi

Indice dei luoghi


 

Enrica Pagella - Simona Castronovo - Simone Baiocco

ARTE IN PIEMONTE - IL GOTICO

editore PRIULI & VERLUCCA
edizione 2003
pagine 192
formato 23,5x32
cartonato con sovracoperta colori plastificata, inserito in prestigioso cofanetto di fattura manuale
tempo medio evasione ordine
2 giorni

84.50 €
84.5 €

ISBN : 978-88-8068-225-7
EAN : 9788880682257

 

©1999-2017 Tutti i diritti riservati
Via Brofferio, 80 14100 Asti - Piemonte - ITALY
Tel +39 0141594991 - Fax +39 02700415415 - Cell +39 3490876581 - Skype astilibri
Spedizioni standard e corriere espresso in Italia e in tutto il mondo
Riceviamo in sede - a disposizione su appuntamento
P.IVA 01172300053 - Cod.Fisc. BSSVCN50C23B425R - REA AT-93224
info-book@astilibri.com